Lunedì 11 Aprile 2022 è stata presentata presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani a Roma, la Relazione Annuale Auditel 2022

Lunedì 11 aprile p.v., alle ore 10.00, presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, Auditel ha presentato la Relazione Annuale 2022  “Mercato globalizzato e transizione digitale: le nuove sfide per la TV e per Auditel”, in cui è stato illustrato come la concentrazione in atto tra soggetti che operano su scala globale e la transizione digitale stiano rivoluzionando il mondo della televisione, determinando profondi … Continue reading “Lunedì 11 Aprile 2022 è stata presentata presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani a Roma, la Relazione Annuale Auditel 2022”

Lunedì 11 aprile p.v., alle ore 10.00, presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani, Auditel ha presentato la Relazione Annuale 2022  “Mercato globalizzato e transizione digitale: le nuove sfide per la TV e per Auditel”, in cui è stato illustrato come la concentrazione in atto tra soggetti che operano su scala globale e la transizione digitale stiano rivoluzionando il mondo della televisione, determinando profondi cambiamenti e nuove sfide che coinvolgono anche i sistemi di misurazione. 

All’incontro hanno preso parte: Andrea Imperiali, Presidente Auditel; Giuseppe Rocco Moles, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria; Anna Ascani, Sottosegretario di Stato al Ministero dello Sviluppo Economico; Federico Freni  Sottosegretario di Stato alMinistero dell’Economia  e delle Finanze, Alberto Barachini, Presidente della Commissione di Vigilanza Rai; Giacomo Lasorella, Presidente AGCOM.

Locandina

Testo della relazione

Video dell’evento

Presentato presso il Senato della Repubblica, il quarto Rapporto Auditel Censis

Rapporto Auditel – Censis: ‘L’Italia multiscreen: dalla Smart-Tv allo schermo in tasca, così il Paese corre verso il digitale’.  Lo studio evidenzia una volta di più come la televisione svolga un ruolo assolutamente centrale anche nel processo di trasformazione del paese in chiave digitale. L’evento che ha avuto luogo presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani … Continue reading “Presentato presso il Senato della Repubblica, il quarto Rapporto Auditel Censis”

Rapporto Auditel – Censis: ‘L’Italia multiscreen: dalla Smart-Tv allo schermo in tasca, così il Paese corre verso il digitale’. 

Lo studio evidenzia una volta di più come la televisione svolga un ruolo assolutamente centrale anche nel processo di trasformazione del paese in chiave digitale.

L’evento che ha avuto luogo presso la Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani del Senato della Repubblica, alle ore 10:00 di venerdì 19 novembre 2021.

Rapporto Auditel-Censis 2021

Locandina

Video dell’evento

Presentata al Senato la relazione annuale di Auditel 2021

LA GRANDE CORSA MONDIALE AL “NUOVO ORO TELEVISIVO” TRASFORMA IL MERCATO E LE ABITUDINI DEI CONSUMATORIIl Presidente Andrea Imperiali: “Balzo gigantesco degli italiani verso la digitalizzazione. La TV ha oggi più che mai un ruolo centrale nella vita del Paese” Roma, 24 maggio – Una grande corsa mondiale al “nuovo oro televisivo”, con processi di … Continue reading “Presentata al Senato la relazione annuale di Auditel 2021”

LA GRANDE CORSA MONDIALE AL “NUOVO ORO TELEVISIVO” TRASFORMA IL MERCATO E LE ABITUDINI DEI CONSUMATORI
Il Presidente Andrea Imperiali: “Balzo gigantesco degli italiani verso la digitalizzazione. La TV ha oggi più che mai un ruolo centrale nella vita del Paese”


Roma, 24 maggio – Una grande corsa mondiale al “nuovo oro televisivo”, con processi di concentrazione e alleanze trasversali senza precedenti. Uno squilibrio tra globale e locale scatenato dall’irrompere sul mercato dei giganti OTT. E, contestualmente, favorito dalle nuove tecnologie di accesso e dalla crescita esponenziale degli schermi, un grande cambiamento sul fronte dei consumi TV: nuovi fruitori (Millennials e Generazione Z), nuovi comportamenti di fruizione, nuove abitudini di visione. Con una forte crescita della cosiddetta “TV fuori dal televisore”, ovvero della visione di contenuti televisivi, live e on demand, su smartphone, tablet e personal computer. È questa la sintesi della Relazione al Parlamento 2021 che il Presidente di Auditel, Andrea Imperiali, ha tenuto stamane al Senato illustrando l’andamento del mercato televisivo.


Imperiali ha detto che “il 2020 sarà ricordato come l’anno in cui la popolazione italiana, segregata dal Covid-19, ha giocoforza compiuto un gigantesco balzo sul fronte della digitalizzazione. Si è dotata, infatti, di nuovi collegamenti internet e di nuovi device; ha imparato velocemente a governarli; ha avviato una fruizione più consapevole dei contenuti multimediali”.


Ma il Presidente di Auditel non ha mancato di sottolineare “una inquietante zona d’ombra: 3,5 milioni di famiglie italiane ancora non dispongono di una connessione alla rete; famiglie che rischiano, nel nuovo contesto, di essere totalmente emarginate dalle dinamiche sociali in atto”. Imperiali ha poi messo l’accento sulla crescente concentrazione del mercato TV dovuta “all’irrompere di soggetti con dimensioni di scala globali e che sfuggono a ogni forma di regolamentazione e controllo” con “un aumento della pressione competitiva sugli operatori tradizionali”.
La combinazione di questi fattori sta radicalmente ridisegnando l’industria televisiva, ma, avverte il Presidente di Auditel, “non è un level playing field. Non stiamo assistendo, cioè, a una normale e normata competizione. Semmai, vediamo consolidarsi, giorno dopo giorno, condizioni di concorrenza asimmetriche e sempre meno eque ed uniformi. Accresciute da uno squilibrio crescente tra la dimensione globale e quella locale degli operatori europei.
Non è esagerato dire, perciò, che, se non interverranno correttivi quanto mai urgenti, la cosiddetta democrazia digitale rischia di essere inghiottita da una oligarchia dispotica”.
Imperiali, perciò, ha voluto ricordare che “le Istituzioni e le Autorità di regolazione hanno un ruolo più che mai fondamentale in questo rivoluzionato contesto. Soprattutto alla luce della stagione costituente che, negli ultimi mesi, sta caratterizzando le decisioni europee finalizzate a ricondurre le nuove tecnologie – e i fenomeni che ne derivano – all’interno di un sistema normativo condiviso”.
Il Presidente di Auditel ha così concluso: “La TV ha oggi più che mai un ruolo centrale nella vita del Paese. Un ruolo accresciuto dall’allargamento dei suoi confini. Non prenderne atto e non intervenire significa mettere a repentaglio un pezzo fondamentale della nostra vita democratica”.


La Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha inviato un messaggio istituzionale: “Esprimo il mio apprezzamento per le riflessioni e le considerazioni evidenziate nella Relazione. Fondamentale si rivela il contributo di grande competenza ed esperienza fornito da Auditel in un contesto, come quello dei media e delle nuove tecnologie, sempre più complesso e articolato”.

 

Per Anna Ascani, Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico: “Il percorso di innovazione tecnologica di Auditel è da apprezzare e sostenere. La tutela dell’industria TV è fondamentale per il Paese e per il suo sviluppo economico, nella prospettiva di valorizzare l’identità culturale italiana e la qualità dell’informazione. Quest’industria rappresenta, inoltre, un’importante leva occupazionale peraltro con una particolare prevalenza femminile e giovanile. Il MISE è impegnato in un processo fondamentale per favorire l’inclusione digitale e Auditel potrebbe dare un contributo rilevante anche all’interno del Tavolo TV 4.0 sulle politiche relative allo Switch-off del nuovo standard digitale”.


Secondo Giuseppe Moles, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega all’Editoria: “Non posso che rivolgere un sincero plauso al ruolo di Auditel come strumento imparziale e tecnologicamente avanzato, che garantisce l’indipendenza e la piena trasparenza dei processi di misurazione, la verificabilità e la riproducibilità dei dati, la qualità e la credibilità delle attività. Tutto questo non può che essere validissimo strumento per chi,
come lo Stato, ha il dovere di far sì che l’utente sia attore attivo, non suddito, quindi, ma
Cittadino”.


Alberto Barachini, Presidente della Commissione di Vigilanza Rai ha sottolineato: “Guardiamo con grande favore il percorso che sta compiendo Auditel. Non solo per la complessiva modernizzazione del sistema ma anche per gli impatti e i risvolti che riguardano il servizio pubblico, che deve essere il traino di questa rivoluzione. La rilevazione dei device digitali deve costituire la premessa fondamentale ad un ruolo ancora più centrale e universale che il servizio pubblico dovrà svolgere nel prossimo futuro”.


Per Giacomo Lasorella, Presidente AGCOM: “Auditel costituisce un presidio fondamentale e un’antenna straordinaria in grado di monitorare i cambiamenti in atto nella società italiana. L’Indagine sulle piattaforme avviata dall’Autorità rappresenta un intervento organico, con una metodologia innovativa, per mappare in maniera complessiva il mondo delle piattaforme e valutarne tutti gli effetti che producono nei mercati. All’interno di questa mappatura, la misurazione degli ascolti e delle visualizzazioni riveste un ruolo sempre più centrale. L’obiettivo è quello di avere una prospettiva di insieme del settore”

 

Visualizza il testo del comunicato stampa in PDF

Andrea Imperiali riconfermato alla presidenza di Auditel

Milano, 20 aprile 2021 – L’Assemblea dei soci di Auditel, riunita oggi in sede ordinaria, ha confermato, per il triennio 2021-2023, il Presidente Andrea Imperiali di Francavilla alla guida della Società. Il suo mandato, come da statuto, avrà la durata di tre anni e scadrà, quindi, con l’approvazione del bilancio 2023. La conferma di Imperiali, … Continue reading “Andrea Imperiali riconfermato alla presidenza di Auditel”

Milano, 20 aprile 2021 – L’Assemblea dei soci di Auditel, riunita oggi in sede ordinaria, ha confermato, per il triennio 2021-2023, il Presidente Andrea Imperiali di Francavilla alla guida della Società. Il suo mandato, come da statuto, avrà la durata di tre anni e scadrà, quindi, con l’approvazione del bilancio 2023. La conferma di Imperiali, che era subentrato alla guida della Società nel 2016, è stata decisa all’unanimità dai soci.


“Sono felice di poter proseguire il processo di rinnovamento in atto che permetterà alla Società di potenziare ancor più i propri asset affrontando, così, al meglio le sfide determinate dal grande cambiamento tecnologico e dalle nuove, conseguenti dinamiche di mercato” ha dichiarato il Presidente ringraziando i soci per la fiducia.


L’Assemblea ha inoltre nominato Consiglieri di Amministrazione per il triennio 2021-2023, Alessandro Araimo, Michele Bauli, Massimo Beduschi, Corrado Bianchi, Elena Capparelli, Matteo Cardani, Marcello Ciannamea, Alberto Coperchini, Federico Di Chio, Andrea Di Fonzo, Uberto Fornara, Marco Girelli, Maurizio Giunco, Giuseppe Lavazza, Vittorio Meloni, Anna Elisa Messa, Roberto Nepote, Marco Paolini, Lorenza Pigozzi, Carlo Alberto Preve, Stefano Sala, Luca Sanfilippo, Stefano Spadini, Paolo Stucchi, Gian Paolo Tagliavia, Angelo Teodoli, Davide Tesoro Tess, Marco Travaglia, Nicoletta Zucchelli.


L’Assemblea ha altresì nominato il nuovo Collegio Sindacale della Società, che scadrà unitamente al Consiglio
di Amministrazione con l’approvazione del Bilancio al 31 dicembre 2023, che risulta composto da Claudio Santambrogio, nominato Presidente; Anna Maria Magro e Francesco Vittadini quali sindaci effettivi, e da Michela Mazzoleni e Francesco Pietramala quali sindaci supplenti

Presentato in Senato il terzo rapporto Auditel Censis

Anche quest’anno la ricerca ha consentito di scattare una fotografia della società italiana per comprendere le scelte delle famiglie del nostro Paese, l’evoluzione delle loro dotazioni tecnologiche e come si stanno conseguentemente riarticolando i comportamenti di fruizione nel post-lockdown. A causa delle restrizioni imposte dai regolamenti del Senato, è stato possibile seguire l’evento in diretta streaming. Rapporto Auditel-Censis … Continue reading “Presentato in Senato il terzo rapporto Auditel Censis”

Anche quest’anno la ricerca ha consentito di scattare una fotografia della società italiana per comprendere le scelte delle famiglie del nostro Paese, l’evoluzione delle loro dotazioni tecnologiche e come si stanno conseguentemente riarticolando i comportamenti di fruizione nel post-lockdown.

A causa delle restrizioni imposte dai regolamenti del Senato, è stato possibile seguire l’evento in diretta streaming.

Rapporto Auditel-Censis 2020

Locandina

Video dell’evento

Auditel: misure adottate a contenimento del COVID-19

Emergenza COVID-19: che cosa sta facendo Auditel per tutelare i dipendenti e garantire continuità di servizio.   Al fine di contenere e mitigare possibili impatti e rischi connessi all’emergenza COVID-19, Auditel ha assunto tutte le misure necessarie e opportune e messo a disposizione del personale dipendente strumenti informatici idonei affinché l’attività lavorativa possa essere svolta … Continue reading “Auditel: misure adottate a contenimento del COVID-19”

Emergenza COVID-19: che cosa sta facendo Auditel per tutelare i dipendenti e garantire continuità di servizio.

 

Al fine di contenere e mitigare possibili impatti e rischi connessi all’emergenza COVID-19, Auditel ha assunto tutte le misure necessarie e opportune e messo a disposizione del personale dipendente strumenti informatici idonei affinché l’attività lavorativa possa essere svolta da remoto in modalità smart working. Le attività operative, pertanto, non hanno subito interruzioni e si svolgono come di consueto.

 

Auditel si sta altresì confrontando con i fornitori strategici affinché siano adottate tutte le misure e precauzioni necessarie ad affrontare e, per quanto possibile, contenere, le eventuali conseguenze dell’attuale stato di emergenza, ponendo, ovviamente al primo posto la salute dei loro dipendenti.

 

I fornitori di Auditel assicurano di aver agito in tal senso e garantiscono la continuità dei servizi. Le infrastrutture critiche sono presidiate da remoto e, in caso di malfunzionamenti – ove non intervengano ulteriori misure restrittive della mobilità delle persone sul territorio, da parte del Governo o delle Autorità competenti – è previsto uno specifico protocollo di intervento.

 

In linea generale, le limitazioni nella mobilità, in particolare del personale tecnico, oltre all’ottemperanza alle richieste delle Autorità a evitare contatti non necessari con soggetti terzi, comportano l’impossibilità di svolgere una serie di attività che richiedono, invece, un intervento diretto e in loco.

 

Attualmente, sul breve periodo, tali limitazioni non presentano un rischio specifico per l’attività di rilevazione dei dati di ascolto. Ma Auditel, con i fornitori e i partner, continuerà a svolgere monitoraggi su base continuativa al fine di verificare l’evolversi della situazione ed attuare, ove possibile e necessario, misure mirate a garantire la continuità del servizio.

 

Non basta. In qualità di soggetto regolato, responsabile per la raccolta e diffusione dei dati di ascolto in Italia, Auditel, in costante coordinamento con le Autorità competenti, si impegnerà a fare tutto il necessario affinché le conseguenze dell’emergenza in corso sul servizio di rilevazione dei dati di ascolto vengano verificate, condivise e affrontate con lo spirito di massima collaborazione e trasparenza tra tutti i soggetti del mercato.

 

Per ogni comunicazione con Auditel, restano operative le consuete modalità e referenti, contattabili al loro indirizzo di posta elettronica.

 

Auditel S.r.l.

Dal 10 dicembre Auditel pubblica anche gli ascolti via App. Un ulteriore passo verso la Total Audience della TV

Milano, 9 dicembre. A partire da domani, martedì 10 dicembre (con dati a partire da domenica 8 dicembre) Auditel pubblicherà su base quotidiana anche gli ascolti dei contenuti e della pubblicità TV fruiti attraverso le app. La novità costituisce un ulteriore e importante avanzamento nella graduale implementazione della Total Audience della televisione su tutte le … Continue reading “Dal 10 dicembre Auditel pubblica anche gli ascolti via App. Un ulteriore passo verso la Total Audience della TV”

Milano, 9 dicembre. A partire da domani, martedì 10 dicembre (con dati a partire da domenica 8 dicembre) Auditel pubblicherà su base quotidiana anche gli ascolti dei contenuti e della pubblicità TV fruiti attraverso le app. La novità costituisce un ulteriore e importante avanzamento nella graduale implementazione della Total Audience della televisione su tutte le piattaforme e tutti i device (personal computer, tablet, smartphone, smartTV, game console) avviata nel mese di giugno 2019 grazie al nuovo sistema di rilevazione censuaria. Sistema che – è utile ricordarlo – non sostituisce ma affianca il tradizionale sistema di rilevazione campionaria realizzato grazie al SuperPanel®, il mega campione composto da oltre 16.100 famiglie (41.000 individui) senza pari a livello mondiale per estensione in rapporto alla popolazione.
Già nei primi mesi del 2020, inoltre, Auditel sarà in grado di avviare la pubblicazione della Libreria dei Contenuti Editoriali (LCE) e del Codice Univoco degli Spot Video (CUSV), due asset strategici per l’industria televisiva, che, come il SuperPanel® e la rilevazione degli ascolti della pubblicità, spingeranno ulteriormente l’innovazione del settore anche a livello internazionale.
A far data da questa settimana, infine, la pubblicazione dello Standard Auditel digitale, l’elaborazione standard sugli ascolti dei device digitali rilasciata su base settimanale, verrà anticipata dal martedì al lunedì alle ore 16.00.

 

Scarica il comunicato stampa

Auditel anticipa la pubblicazione dei dati di ascolto sui device digitali: da lunedì 11.11.2019 saranno diffusi alle 16.00 anziché alle 18.00

Da lunedì 11 novembre i dati Auditel relativi alla visione dei contenuti TV sui device digitali (smartphone, tablet, pc, smart TV e game console) saranno disponibili alle ore 16.00 anziché alle ore 18.00, come è avvenuto fino ad oggi. L’anticipo di due ore nella pubblicazione dei dati costituisce uno sviluppo programmato in linea con il … Continue reading “Auditel anticipa la pubblicazione dei dati di ascolto sui device digitali: da lunedì 11.11.2019 saranno diffusi alle 16.00 anziché alle 18.00”

Da lunedì 11 novembre i dati Auditel relativi alla visione dei contenuti TV sui device digitali (smartphone, tablet, pc, smart TV e game console) saranno disponibili alle ore 16.00 anziché alle ore 18.00, come è avvenuto fino ad oggi.

L’anticipo di due ore nella pubblicazione dei dati costituisce uno sviluppo programmato in linea con il piano di implementazione del sistema censuario di Auditel che, da giugno, affianca il sistema campionario con cui vengono rilevati gli ascolti della TV tradizionale.

Questa novità risponde all’esigenza espressa dal mercato di procedere verso il graduale allineamento dell’orario di pubblicazione dei dati censuari della misurazione digitale con quelli campionari della misurazione tradizionale (disponibili tutti i giorni alle ore 10.00). E costituisce il primo di una serie di sviluppi che, accompagnando l’evoluzione del settore, consentiranno ad Auditel, a regime, di poter sommare l’ascolto di un programma, di uno specifico contenuto, di uno spot pubblicitario fruito attraverso il televisore tradizionale con l’ascolto dello stesso programma, dello stesso specifico contenuto, dello stesso spot realizzato su ogni singolo device digitale, ottenendo, così, la Total Audience conseguita minuto per minuto.

Presentato a Milano nella sede di Auditel il nuovo sistema di rilevazione degli ascolti tv sui device digitali

Da oggi Auditel renderà pubblici, ogni giorno, anche gli ascolti TV sui device digitali (SmartTv, Smartphone, Tablet, PC e Game Console) in casa e fuori casa rilevati con il nuovo sistema di raccolta censuario Auditel (attivo dal 16 dicembre 2018), che misura non soltanto le performance dei contenuti ma anche quella della pubblicità, un primato … Continue reading “Presentato a Milano nella sede di Auditel il nuovo sistema di rilevazione degli ascolti tv sui device digitali”

Da oggi Auditel renderà pubblici, ogni giorno, anche gli ascolti TV sui device digitali (SmartTv, Smartphone, Tablet, PC e Game Console) in casa e fuori casa rilevati con il nuovo sistema di raccolta censuario Auditel (attivo dal 16 dicembre 2018), che misura non soltanto le performance dei contenuti ma anche quella della pubblicità, un primato assoluto a livello internazionale.

 

Leggi il comunicato completo