Perché Auditel? 

Oltre che per monitorare il successo dei programmi offerti dalle Emittenti, la misurazione degli ascolti è  un elemento fondamentale per la pianificazione degli spazi pubblicitari, risorsa di cui la TV vive.

Perciò è necessario un organismo “super partes” che operi con trasparenza e affidabilità.

Indipendenza

Auditel è un Joint Industry Commitee (JIC) cioè un organismo a controllo incrociato che riunisce tutte le componenti del mercato televisivo:

  1. Gli investitori di pubblicità
  2. Le agenzie e i centri media 
  3. Le imprese emittenti

Innovazione

Le tecnologie, le scelte statistiche e i nostri rapporti, tengono il passo con un mondo che cambia.

L’ampiezza dell’offerta, i gusti dei telespettatori, le nuove abitudini di visione, sono altrettanti obiettivi d’ indagine.


Va in onda il Futuro

Prosegue, tappa dopo tappa, il percorso di Auditel: la rotta tracciata su una "roadmap" diretta alla costante evoluzione tecnica e metodologica della Ricerca.
Acquisita l’inclusione nel dato ufficiale delle audience "in differita" (time shifted viewing), cioè degli ascolti registrati oltre la giornata di messa in onda, e rappresentato all'interno del suo campione anche le famiglie "senza Tv", Auditel ha avviato una complessa indagine per rappresentare nel panel  le famiglie con almeno un componente straniero. Primo esempio in Italia, l'operazione "stranieri" stima il consumo televisivo delle etnie a forte flusso migratorio residenti in Italia.

L'"Agenda dell’innovazione" aperta da Auditel trova la sua applicazione pratica in una strategia attenta a "inseguire" i cambiamenti che stanno avvenendo nei comportamenti dei telespettatori che tendono a fruire di contenuti televisivi anche su internet, oltre lo schermo tradizionale del TV.
Il progetto "extended screen", che ha già  iniettato un "meter virtuale" nei PC, è solo il primo "step" di un piano che punta a tablet, smartphone e alla visione "on demand".

woman.png

Ricerca Vs "Leggende"

“Una bugia ripetuta molte volte rischia di diventare una verità”.

Il vecchio aforisma, purtroppo, mantiene una sua validità.

Di tanto in tanto ritornano in circolo le scorie di qualche articolo "di colore", frammenti di leggende metropolitane, un po’ di spazzatura spaziale nell’universo della Rete che vorrebbe evocare "errori" compiuti da Auditel. Episodi già a suo tempo smentiti, vengono riproposti come "prova" di incidenti di percorso.

Non varrebbe la pena di occuparsene se non a titolo terapeutico: disintossicare dai luoghi comuni. E didattico: distinguere tra "bufale" e Ricerca.
scopri di più